immagine di I testimoni - Ca
I testimoni - Ca  
 

Descrizione


sede
Trespiano (Firenze), Carmelo di Santa Maria degli Angeli.

segnatura
senza segnatura.

luogo


data
prima metà del secolo XIV, probabilmente tra 1325 e 1350.

contenuto
Un frammento della Vita Nuova, dalle parole "m'aviene ovunqu'ella" (Barbi XXVII, 5; Gorni 18, 5) a "faciano parere" (Barbi XXXV, 1; Gorni 24, 1).

supporto
Membranaceo.

fogli
Frammento di 2 carte costituenti un bifoglio (273 x 197,5 mm: essendo stato il bifoglio smarginato nella parte inferiore e nei lembi esterni, le carte dovettero misurare in origine probabilmente 330 x 240 mm. [Tamburrino]), scritte su due colonne.

fascicolazione


specchio
42 linee per colonna. Larghezza delle colonne 80 mm.

mani
Mano a: con influenze cancelleresche, della prima metà del secolo XIV, probabilmente tra 1325 e 1350 e di zona verosimilmente umbro-marchigiana.

decorazione
Iniziali decorate rosse e blu alternatamente per paragrafi della prosa e incipit delle liriche, semplici iniziali colorate per le strofe di canzone.

legatura


numerazione


marginalia


storia
Il frammento era stato utilizzato agli inizi del secolo XVI nella legatura del manoscritto di un rifacimento dei Quaranta giorni (una delle opere relative a Santa Maria Maddalena de' Pazzi conservate nel Carmelo). Venne alla luce in occcasione del restauro del codice presso il Gabinetto di restauro del Libro dell'abbazia di Praglia (PD), iniziatosi il 22 ottobre 1965.

bibliografia
Fonti per la descrizione: Giuseppe Tamburrino, Un antico frammento della "Vita Nuova", in "IMU" 10, 1967, pp. 377-383.
Studi sul codice: Gianfranco Contini, recensione a Tamburrino, in "SD" 46, 1969, pp. 359-363; Paolo Trovato, Il testo della Vita Nuova e altra filologia dantesca, Roma, Salerno Editrice, 2000, passim.

note




UniversitÓ degli Studi di Pavia
Dipartimento di Scienza della Letteratura e dell'Arte Medievale e Moderna
CIBIT